Terra

Dopo cento anni
di glorie e dolori non miei,
se non in racconti lontani,
ritorno come in terra straniera.
Ritorno e subito fuggo lontano.
ma so che questa sarà
la mia terra per sempre.
Per una volta inerme
davanti a me stesso,
accettare il giusto come creatura.
Ritorno per te alla terra che amavi,
per quel pugno di terra anche mio.
Forse ormai
il mio solo modo di amare.