25. marzo 2012 · Commenti disabilitati su Silenzio · Categories: Poesia

Ricordo quel giorno d’inverno.
Passai per la via più deserta
fangosa per la neve recente.
Traversai la città nera e fredda
viso sommesso, le mani di gelo.
Lasciai la città alle mie spalle,
per tutta la strada non vidi più nulla.
Era di maggio.
Nel verde ridente del prato
sentivo il cielo primaverile.
Un dolce velo di cose passate.

Passai tra pruni fangosi
su un misero ponte di legno.
Non sprazzi di cielo ridente
ma una ragnatela grigia di rami.
Non verde di prati ma bianco di ghiaccio.
La fonte tacita e allegra
era una lastra di ghiaccio
torbido, denso e grigio di sassi.
Fu tutto un silenzio
e intorno non c’era nessuno.
Dopo non so quanto
lentamente mi trovai lontano.